Scadenza del 31 Marzo 2022

LIBRO UNICO LAVORO – Compilazione/stampa

31 Marzo 2022 in Scadenze

SOGGETTI OBBLIGATI:  i Datori di lavoro privati , con alcune eccezioni:

  • datori di lavoro domestici, 
  • aziende individuali artigiane senza dipendenti, 
  • società cooperative, e
  •  ogni altro tipo di società purché senza lavoratori subordinati, comprese le  imprese familiari che si avvalgono solo del lavoro di coniugi , figli e altri parenti e affini.

ADEMPIMENTO: Obbligo di registrazione dei dati e stampa del Libro unico del lavoro o, nel caso di soggetti gestori, di consegna di copia al soggetto obbligato alla tenuta, in relazione al periodo di paga precedente. 

MODALITÀ: 

  1. elaborazione e stampa meccanografica su fogli mobili a ciclo continuo, preventivamente numerati in ogni pagina e vidimati dall’Inail o da soggetti abilitati (tipografie) a stampa laser, con autorizzazione preventiva dell’Inail alla stampa e alla generazione della numerazione automatica; l’autorizzazione consente di vidimare il libro unico con stampa laser, utilizzando sia un tracciato pre-autorizzato dall’Inail alla casa di software che lo produce sia un tracciato elaborato dal datore di lavoro stesso su supporti magnetici oppure
  2. elaborazione automatica dei dati, che garantiscano la consultabilità, la inalterabilità, la integrità dei dati, la sequenzialità cronologica. Questa modalità di tenuta è sottratta agli obblighi di vidimazione e autorizzazione dell’Inail. Bisogna dare invece comunicazione alla Direzione territoriale del lavoro prima della messa in uso, con indicazioni dettagliate delle caratteristiche tecniche del sistema adottato. 

ATTENZIONE Le registrazioni obbligatorie sul libro unico del lavoro devono avvenire entro la fine del mese successivo a quello di riferimento.

I commenti sono chiusi