FISCO » Agevolazioni per le persone fisiche » Rottamazione Cartelle esattoriali

Saldo e stralcio 2021: quali sono le prossime scadenze?

7 Settembre 2021 in Domande e risposte

La conversione in legge del Decreto Sostegni Bis, ha fissato nuovi termini entro i quali effettuare il pagamento delle rate 2020 e mantenere i benefici della definizione agevolata. Per il versamento delle rate 2021 c’è tempo fino al 30 novembre. Vediamo il calendario.

Calendario saldo e stralcio rate scadute nel 2020

Per i contribuenti in regola con il pagamento delle rate 2019, il mancato, insufficiente o tardivo versamento di quelle in scadenza per l’anno 2020 non determina la perdita dei benefici del “Saldo e stralcio”, se le stesse verranno integralmente corrisposte entro il

  • 31 luglio 2021, per la rata in scadenza il 31 marzo 2020; 
  • 30 settembre 2021, per la rata in scadenza il 31 luglio 2020. 

Attenzione va prestata al fatto che per il pagamento entro questo nuovo termine di scadenza sono ammessi i cinque giorni di tolleranza di cui all’articolo 3, comma 14-bis, del DL n. 119 del 2018. A titolo esemplificativo, per la scadenza del 30 settembre 2021, il pagamento potrà essere effettuato entro il 5 ottobre 2021

Calendario saldo e stralcio 2021

Per coloro che sono in regola con i versamenti delle rate del 2019 e del 2020, il termine “ultimo” per pagare quelle in scadenza nel 2021 è differito al 30 novembre. Anche in questo caso, per mantenere i benefici del "Saldo e stralcio", entro il termine previsto dalla Legge n. 106/2021 di conversione del “Decreto Sostegni-bis”, dovranno essere corrisposte le rate in scadenza il 31 marzo e il 31 luglio 2021. 

Attenzione va prestata al fatto che anche per il termine del 30 novembre 2021 sono previsti i cinque giorni di tolleranza di cui all’articolo 3, comma 14-bis, del DL n. 119 del 2018. Il pagamento dovrà, quindi, avvenire entro il 6 dicembre 2021.

Saldo e stralcio: come si paga?

Per pagare le rate 2020 non ancora versate, le cui scadenze erano fissate il 28/02/2020, il 31/05/2020, il 31/07/2020 e il 30/11/2020, è necessario utilizzare i bollettini corrispondenti ai pagamenti non ancora effettuati contenuti nella “Comunicazione delle somme dovute” già in possesso del contribuente. 

Anche per il pagamento delle rate riferite al 2021 è necessario utilizzare i bollettini corrispondenti alle scadenze previste per il 28 febbraio, il 31 maggio, il 31 luglio e il 30 novembre 2021. 

Attenzione: se si sono smarriti i bollettini di pagamento,è possibile

  • scaricarli dal portale entrando nell'area riservata oppure  
  • riceverli, senza necessità di pin e password, richiedendo una copia della “Comunicazione delle somme dovute".

I commenti sono chiusi