FISCO » Imposte indirette » Successioni

In che misura sono dovute le imposte ipotecarie e catastali?

4 Ottobre 2019 in Domande e risposte

Quando nell’attivo ereditario ci sono beni immobili o diritti reali immobiliari, oltre all’imposta di successione sono dovute anche le imposte ipotecaria e catastale.
Queste, sono pari, rispettivamente, al 2 per cento e all’1 per cento del valore degli immobili, con un versamento minimo di 200 euro.

Se il valore è dichiarato in misura non inferiore a quello determinato su base catastale, l’Ufficio non può procedere alla rettifica di valore. Se all’interno dell’asse ereditario vi è un immobile (non di lusso) che andrà destinato come “prima casa”, è previsto il pagamento dell’imposta ipotecaria e catastale in misura fissa (200 euro per ciascuna imposta).
L’agevolazione spetta se il beneficiario (ovvero, nel caso di immobili trasferiti a più beneficiari, almeno uno di essi), ha i requisiti necessari per fruire dell’agevolazione cd. “prima casa”.

Riepilogando:

TIPOLOGIA DEL BENE

IMPOSTA DI TRASCRIZIONE
IMPOSTA CATASTALE
PRIMA CASA

€ 200,00

€ 200,00

ALTRI IMMOBILI
2%
(versamento minimo 200,00 euro)
1%
(versamento minimo 200,00 euro)
ALTRI BENI

 

I commenti sono chiusi