LAVORO » Lavoro » Rubrica del lavoro

Contributi Biologi 2021: scadenza dichiarazione 30.9.2021

28 Settembre 2021 in Domande e risposte

La contribuzione previdenziale obbligatoria (contributi minimi) per i biologi iscritti all'ENPAB  in genere deve essere versata ogni anno con termine

  •  30 aprile e 
  • 30 giugno.

 I contributi previdenziali  soggettivi sul reddito dell’anno precedente (contributi ‘a conguaglio’) hanno invece  come scadenza ordinaria 

  •  il 30 settembre 
  •  il 30 dicembre. 

Per il 2020 (redditi 2019) in considerazione dell'emergenza epidemiologica da COVID 19 l'ente ha prorogato  tutte le scadenze:

  1. I contributi minimi potevano essere versati con rateazione in dodici mensilità a partire dal 01 gennaio 2021
  2. I contributi soggettivi  sul reddito dell’anno 2019 (contributi ‘a conguaglio’)  potevano  essere versati in unica soluzione OPPURE rateizzati fino a quattro rate mensili con scadenze  16 novembre 2020, 15 dicembre 2020, 15 gennaio 2021, 15 febbraio (2021).

Per il  2021, Redditi 2020,  il saldo potrà essere effettuato in quattro rate con scadenze 

  •  15 novembre 2021, 
  • 15 dicembre 2021 , 
  • 15 gennaio (2022), 
  • 15 febbraio (2022)

Ricordiamo anche che la presentazione del Modello (dichiarazione reddituale annuale obbligatoria)  quest'anno deve avvenire entro il 30  settembre 2021.

I M.A.V. per il pagamento dei contributi previdenziali obbligatori saranno scaricabili dall’area riservata – nell'apposita sezione BPS, "Bollettini MAV" – immediatamente dopo la trasmissione del MOD 1

Di seguito le aliquote e i minimali  

  • i contributi minimi obbligatori sono parametrati all'anzianità di iscrizione, ed aggiornati ogni biennio, Per il 2020-2021 si va da un minimo di 204,19 euro per un mese a 1329,19 per un anno di iscrizione (comprensivi del contributo di maternità). vedi il dettaglio nella tabella allegata
  • il contributo soggettivo per l'anno 2021 è pari al 15% del reddito netto di lavoro autonomo. Il massimale di reddito su cui versare è pari a 103.055,00 euro
  • il contributo integrativo sul volume di affari  è fissato al 4% (dal 2019 si applica anche in caso di prestazioni verso enti pubblici)
  • Per la maternità il contributo obbligatorio è fisso.

Modalità di versamento : 

Enpab invia agli iscritti il MAV ma l'eventuale  mancata ricezione dei M.AV. non esonera dal pagamento della contribuzione. Quindi, nel caso in cui, in prossimità delle scadenze, i M.AV. non siano pervenuti, è possibile:

– contattare la Banca Popolare di Sondrio al numero verde 800 24 84 64 e ricevere tramite e-mail copia dei bollettini;

oppure

– versare direttamente all’Ente tramite conto corrente bancario utilizzando le coordinate presenti sul sito (www.enpab.it/utilita/coordinate-bancarie.html).

Il versamento a rate può essere richiesto dall’iscritto che sia in regola con i pagamenti e con la presentazione della dichiarazione reddituale obbligatoria.

Il ritardato pagamento dei contributi comporta l'obbligo di corresponsione degli interessi di mora nella misura prevista dal tasso legale, con decorrenza dal giorno posteriore all'ultimo utile per il previsto pagamento e fino a quello dell'effettivo versamento. Il ritardo superiore ai 60 giorni comporta inoltre una sanzione pari al 15% delle somme non pagate tempestivamente (percentuale ridotta al 10%, su delibera dell'Ente, approvata dai Ministeri vigilanti, a partire dal 26 settembre 2013 senza efficacia retroattiva).

Allegati:

I commenti sono chiusi